Il Bari batte l’Avellino 2-1 e riapre il campionato di Serie C, sfruttando il crollo interno della Reggina, sconfitta in casa per 0-2 dal Monopoli.

La firma è del solito Antenucci. È l’ex attaccante della Spal a sbloccare il match intorno alla mezz’ora di gara: Simeri recupera palla e serve un cioccolatino ad Antenucci, che dall’altezza del dischetto del rigore non può sbagliare.

Gara in discesa per i biancorossi, in pienp controllo del match. Il raddoppio arriva pochi minuti dopo l’inizio della ripresa: questa volta Antenucci veste le panni di uomo assist con un traversone in area di rigore, Perrotta anticipa tutti, trovando la rete a porta praticamente sguarnita. L’Avellino torna in partita al 75′ grazie alla rete di Albadoro ma il Bari nel finale riesce a resistere e a portare a casa tre punti fondamentali. Ora la squadra di Vivarini si è riportata a 7 punti di distanza dalla capolista Reggina. A nove giornate dalla fine il sogno promozione è ancora vivo.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here