La SSC Bari vince 3 a 1 con i calabresi del Castrovillari, in una partita più sofferta di quanto non dica il risultato. Vittoria arrivata nel finale di gara davanti a 10mila spettatori.

Il Bari passa in vantaggio con Hamlili, ma Puntoriere pareggia poco dopo su rigore. Nel secondo tempo Simeri sbaglia il penalty che si era procurato. La zampata arriva quando ormai il pareggio sembrava cosa fatta.

Segna prima Liguori, poi in pieno recupero tocca a Idaresta completare il tris. La promozione è lontana solo 11 punti.

“Il lutto della retrocessione in D è passato, come fa parte della nostra vita – spiega Tonino Mattarrese -. Seguo domenicalmente la SSC Bari, ho fatto l’abbonamento e mi porto appresso il cellulare. Quando vedo che il Bari cresce gioisco. Il Bari è la vita della famiglia Matarrese, di mio fratello Vincenzo. Come si può dimenticare? Il tifo è continuo. L’aspirazione è di risalire, tornare ai vecchi fasti di una vota, che hanno fatto grande questa città calcistica e questo nome che ho l’onore di portare ancora insieme”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here