“Questa volto mi gioco tutto me stesso”. Il gladiatore del Libertà, il barese Francesco Lezzi, 29 anni, non è di molte parole. Da settimane si sta allenando duramente per arrivare al traguardo sfuggitogli malamente in passato: il titolo italiano dei superwelter.

“Sono abituato a combattere fuori casa, sento meno pressioni”. Lezzi all’indomani della definizione del match per il titolo è entusiasta. Appuntamento il primo febbraio prossimo al palapaternesi di Foligno, in provincia di Perugia. Incrocerà i guantoni con l’esperto pugile 37enne Stefano Castellucci, laziale d’origine e abruzzese d’adozione.

In carriera per Castelluci 32 vittorie (11 per KO) e 7 sconfitte (4 per KO). Lezzi, invece, ha collezionato 10 vittorie (3 per KO), 13 sconfitte (1 per KO) e 2 pareggi. “È inutile nascondersi dietro un dito – dice il pugile barese prima di riprendere gli allenamenti. È il match della vita, voglio andare fino in fondo e portare la corona a Bari”.

All’angolo di Lezzi ci sarà il maestro Pietro Sgaramella. “Ringrazio i miei sponsor Blast e gli studi Olivieri e Zaccaria – continua Lezzi – anche se un pensiero particolare a meno di un mese dall’incontro lo rivolgo alla mia famiglia e alla mia compagna, sempre pronti a sostenermi anche nei momenti più duri”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here