Basta uno squillo di Floriano per conquistare altri tre punti e blindare il primo posto. Il Bari batte di misura e meritatamente il Città di Messina grazie al gol dell’attaccante ex Foggia dopo una prestazione non spettacolare ma in cui non ha rischiato praticamente mai nulla.

Senza Pozzebon e Mattera squalificati, mister Cornacchini rilancia titolare Simeri in attacco con Floriano e Brienza. In difesa davanti Marfella c’è Cacioli a far coppia con Di Cesare mentre Nannini e Turi presidiano le fasce. Confermato il centrocampo a tre con Bolzoni, Hamlili e Piovanello.

Inizio blando per i biancoross, in maglia nera per l’occasione. I galletti mostrano una grande abilità nel palleggio ma il fraseggio è soprattutto per vie orizzontali, senza mai veri affondi. Nei primi 25 minuti, infatti, il Bari non crea veri pericoli dalle parti di Paterniti che però ha il suo bel da fare nella parte finale del primo tempo. Il primo a provarci a Piovanello ma la sua conclusione, schiacciata, finisce nelle mani del portiere. A rompere il ghiaccio ci pensa Floriano che al 32′ deve solo appoggiare in rete l’assist di Simeri: gran merito del gol, però, è del solito Brienza che inventa il passaggio per l’ex Juve Stabia. Passano pochi minuti e Hamili va vicino al gol con un bel sinistro a giro che viene respinto dal portiere ospite. Attacco del Città di Messina non pervenuto al fischio dell’arbitro.

Nella ripresa gli ospiti provano a mettere in campo più cattiveria e maggior pressione ma i risultati sono scarsi: è sempre il Bari a controllare con tranquillità la partita e a far male quando ad ogni accelerazione. Le occasioni più nitide capitano soprattutto a Simeri che prima tenta un tiro al giro dal limite dell’area, poi prova un difficile pallonetto di testa. Poco prima di uscire tra gli applausi, Brienza prova lo slalom gigante in area ma viene fermato dalla retroguardia siciliana. Pericolosi anche Neglia e Bollino che appena entrati cercano la gloria personale ma senza trovare il colpo del Ko. Nel finale, però, il Bari sembra rientrare troppo presto negli spogliatoi, tanto che il Messina ci prova nel recupero senza però destare vere preoccupazioni per Marfella.

PAGELLE

BARI (4-3-1-2): Marfella 6; Nannini 5.5 Cacioli 6 Di Cesare 6.5 Turi 6; Bolzoni 6 Hamlili 6.5 Piovanello 6 (Langella 6); Brienza 7 (Feola 5.5) Simeri 6.5 (Bollino 6) Floriano 7 (Neglia 6)

CITTA DI MESSINA (4-3-3): Paterniti 6.5; Fofana 5.5 Fragapane 5.5 Belliopiede 5.5 Bombarda 5.5; Cangemi 6 Cardia 6; Codagnone 5.5 Ferraù 5.5 Di Vincenzo 5

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here