Servono 87 minuti per spezzare la resistenza sicula e conquistare la vittoria. Dopo un vero e proprio assedio, il Bari batte di misura la Palmese al San Nicola grazie ai suoi difensori: decisivi infatti Di Cesare (assist) e Mattera (gol). Gli uomini di Cornacchini, sfruttando il passo falso della Nocerina, allungano il passo in classifica portandosi a +6 dalla Turris. E domenica prossima c’è il Gela terzo in graduatoria.

Rispetto alla trasferta in terra calabra mister Cornachini rilancia Floriano e Brienza titolari che completano l’attacco con l’inamovibile Simeri: in panchina Pozzebon e Neglia. In difesa rientra Mattera al fianco di Di Cesare con Nannini e Turi a presidiare le corsie esterne. Conferma a centrocampo per Bolzoni e Hamlili col ritorno dal primo minuto di Piovanello.

Parte subito forte il Bari che con pressing alto e fraseggio stretto costringe la Palmese nella propria metà campo: al terzo minuto Brienza, servito da Simeri, può già sbloccare la gara ma il suo tiro da distanza ravvicinata viene respinta dal portiere. Al sesto minuto il cross profondo di Turi trova la torre di Floriano ma l’estremo difensore ospite anticipa Simeri. La spinta biancorossa, però, si spegne dopo il primo quarto d’ora: la Palmese, dopo un inizio timoroso, prende le misure al Bari e azzarda qualche incursione. L’occasione più chiara è sui piedi di Lucchesi che su punizione costringe Marfella alla deviazione in angolo. Il Bari si sveglia dal torpore alla mezz’ora grazie a Floriano, il migliore dei galletti: prima pesca due volte Simeri in area, ma l’ex Juve Stabia manca l’appuntamento col gol, poi si mette in proprio ma la sua discesa viene interrotta bruscamente dal fallo del centrale ospite. Al riposo si va sullo 0-0.

Anche nel secondo tempo l’inizio dei biancorossi è arrembante. I galletti, in costante proiezione offensiva, collezionano cross e calci d’angoli in serie ma non riescono a bucare la resistenza ospite con Simeri, il peggiore, spesso in ritardo. Col passare dei minuti quello del Bari si trasforma in un vero e proprio assedio: Brienza e Floriano provano in tutti i modi a imbucare la palla giusta, Di Cesare e Mattera si trasformano in attaccanti aggiunti sui calci piazzati ma la Palmese si arrocca nella propria area, senza però avere la forza di ripartire. Cornacchini manda in campo anche Neglia, Pozzebon e Langella ma a piegare la resistenza sicula ci pensano i difensori: calcio d’angolo del solito Brienza, torre di Di Cesare e tiro sporco ma vincente di Mattera. È il gol partita.

PAGELLE

BARI (4-3-1-2): Marfella 6; Nannini 6 Di Cesare 6.5 Mattera 7 Turi 6; Bolzoni 6 Hamlili 5.5 (Pozzebon sv) Piovanello 5.5 (Langella 6); Brienza 6.5 (Feola sv) Floriano 6 (Neglia 6) Simeri 5

PALMESE (4-3-3): Barbieri 6; Piras 6 Gambi 6 Cinquegrana 6 Bruno 5 (Lavilla 5.5); Chidichimo 5.5 Lucchese 6 (Trentinella sv) Calivà 5.5; Colica 5 Saba 5 (Basile 5.5) Ouattara 5.5 (Pittelli sv)

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here