Per l’allenamento con la medaglia d’oro Giulia Quintavalle, al Cus Bari sono saliti sul tatami oltre 300 allievi provenienti da tutta la Puglia. Un occasione imperdibile per gli amanti del Judo.

La manifestazione, organizzata da Erminia Zonno insieme a Fijlkam e Dino Bartoli, ha confermato come il Judo sia prima di tutto uno sport di disciplina, ma anche di divertimento ed aggregazione che, nel rispetto di ferree regole, permette ai ragazzi di costruirsi un futuro “sano”, un messaggio che la Quintavalle ha ripetuto più volte nel corso della serata.

Ed infatti la parte “goliardica” della manifestazione si è svolta solo all’ultimo perché tutti i partecipanti hanno voluto godersi la presenza del sensei Quintavalle per carpire qualche segreto.

Giulia Quintavalle, della squadra della Guardia di Finanza, resterà a Bari ancora qualche giorno per finire il suo programma di allenamento, mentre in tutta la Puglia le tante e valide scuole di Judo, continueranno ad allenare i ragazzi e non che, nel principio della cedevolezza di Jogoro Kano padre fondatore di questa disciplina, impostano la loro vita su sani principi.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here