Solo 50 biglietti per i tifosi del Bari. è questa la decisione della Prefettura di Catania per la gara di domenica prossima fra Acireale e Bari,valida per l’ottava giornata del campionato di serie D. I biglietti sono acquistabili presso il Bari Point di via Capruzzi 5 entro le 19 di sabato 3 novembre. 

La trasferta in terra siciliana dei supporter biancorossi è infatti connotata da un “profilo di rischio” secondo la Prefettura, quasi sicuramente dettato dagli scontri di due settimane fa tra tifosi del Messina e quelli del Bari mentre rientravano dalla gara di Marsala.

La decisione ha scatenato anche la protesta dell’Acireale che in una nota ha definito ” assurda ed ingiustificata oltre che incomprensibile ed immotivata” la scelta della Prefettura. “tale decisione – si legge in un comunicato – mortifica una intera città che ha atteso per 24 anni gli amici Baresi al fine di suggellare in campo, allo stadio Tupparello, la lunga amicizia sportiva che lega le due squadre”.

“Non esistono problemi di ordine pubblico, poiché le tifoserie sono amiche e non esistono problemi di carattere strutturale, poiché lo stadio è perfettamente agibile. Non è possibile nascondersi dietro il falso problema di alcuni scontri verificatisi in prossimità dei traghetti tra tifosi messinesi e baresi. Crediamo, infatti, fermamente che lo Stato debba garantire la continuità territoriale e da cittadini siciliani non possiamo in alcun modo accettare di essere penalizzati dalla mancanza di infrastrutture di collegamento”.

print

1 COMMENTO

  1. Beh è naturale conseguenza degli scontri coi tifosi del Messina, con i quali il Prefetto vuole evitare che i baresi si incontrino di nuovo, all’imbarco dei traghetti per la Sicilia. Se lo sono scordati? L’Acireale non c’entra nulla.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here