Le ore passano ma la situazione non si sblocca. Lo stadio San Nicola resta ancora ostaggio di Cosmo Giancaspro: l’ex presidente biancorosso, infatti, non vuole proprio saperne di lasciare l’astronave di Renzo Piano e non ha ancora restituito le ormai famigerate chiavi.

Al Comune, proprietario dell’immobile, non sono bastate 3 diffide di cui l’ultima, perentoria, scadeva ieri alle 9.30 e aveva lasciato il tempo al Coni di respingere anche l’ultimo ricorso a cui si era appigliato Giancaspro per dilatare i tempi e restare aggrappato all’ormai morente Fc Bari 1908.

La situazione è di stallo: anche stamattina lo stadio era presidiato dalla Polizia Locale che ha controllato accessi o uscite dall’impianto dove sarebbero ancora al lavoro ancora alcuni dipendenti. La strada, però, è segnata: se Giancaspro non restituisce le chiavi il Comune è pronto a procedere per vie penali contestando all’imprenditore di Molfetta il reato di occupazione abusiva per poi procedere con lo sgombero.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here