Un mazzo di chiavi abbandonato per terra, proprio fuori all’ingresso autorità dello stadio San Nicola, ma non sono quelle dello stadio. Fuori dalla struttura di proprietà comunale – nel caso qualcuno lo avesse scordato – oltre al nostro “negoziatore” c’è anche una pattuglia motorizzata della Polizia Locale. Presidia la zona.

Da quella porta, però, non entra ed esce nessuno. Al campanello non rispondono, neppure i dipendenti rimasti da mesi senza stipendio. Col megafono proviamo ad attirare l’attenzione e farci portavoce dei tifosi biancorossi: “Giancaspro dopo tutti i casini che hai combinato lascia le chiavi del San Nicola”.

Il sindaco di Bari, Antonio Decaro, gli ha dato tempo fino a domani 1 agosto, alle ore 9.30. Giancaspro continuerà la sua resistenza? Troverà altri appigli e cavilli? È tempo di voltare pagina e per lui di cambiare aria, tornando al suo lavoro. Lasci ad altri la presidenza del nuovo Bari e le chiavi dello stadio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here