“Sono disponibile a dare una mano, anche con risorse personali, ma rinuncio ad ogni futura candidatura politica”. Il consigliere comunale Domenico Di Paola scende ufficialmente in campo per cercare di salvare il calcio a Bari. L’ex amministratore di Aeroporti di Puglia si è detto disponibile a mettere soldi di tasca propria: non da solo, ci tiene a precisare, ma insieme a una possibile cordata di imprenditori.

Parallelamente, Di Paola assicura di rinunciare a qualsiasi candidatura in politica: “Non è un’ombra, ma sarebbe di sicuro inopportuno. In questi anni ho fatto l’amministratore della città – spiega – adesso sono convinto di poter tornare a fare il mio lavoro di manager che ho fatto in tanti anni con buoni risultati”. Per quanto riguarda il tentativo di salvare in extremis l’attuale società da parte del sindaco Antonio Decaro, il consigliere comunale chiude la porta: “Non mi ha contattato e ha fatto bene”.

La proposta di Di Paola va anche oltre le attuali scadenze. Non ha intenzione di inseguire Giancaspro ed è pronto a mettere a disposizione della città faccia e soldi, anche nel caso in cui il Bari dovesse ricominciare dalle serie D o C. “La mia idea è che non si debba per forza promettere progetti esorbitanti – dice – ma bisogna essere concreti. La verità è che chi ha gestito finora il Bari non ha mantenuto alcuna promessa”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here