Tutto rinviato al 1 giugno ma con l’ombra della Procura della Repubblica che incombe sulla Fc Bari. Si è conclusa con un nulla di fatto la riunione del Tribunale Federale Nazionale che doveva decidere sul deferimento del Bari per presunti inadempimenti amministrativi. La società biancorossa qualche giorno fa aveva assicurato di avere tutte le carte in regola.

Nella giornata di oggi sarebbe spuntato un nuovo documento inviato dalla Procura di Bari e ritenuto evidentemente di grande interesse da parte degli uomini della Federazione, tanto da propendere per il rinvio respingendo l’apposizione proposta dal club biancorosso.

La decisione lascia però aperto un grosso interrogativo per quanto riguarda il finale del campionato di serie B. L’eventuale penalizzazione dovrebbe essere afflittiva e quindi ricadere sull’attuale campionato ma il turno preliminare è previsto per il 26 maggio: il rischio è che possa slittare l’inizio degli stessi playoff.

Il Tribunale Federale Nazionale, presieduto da Cesare Mastrocola, “ha accolto la richiesta istruttoria ex art. 34, comma 4, formulata dalla Procura Federale – si legge nella nota del Tfn – ordinando di acquisire agli atti del procedimento, il saldo contabile del conto corrente bancario dedicato della Società Fc Bari 1908, alla data del 16 marzo 2018, facendone richiesta alla Procura della Repubblica di Bari”.

Lo stesso Tribunale Federale ha poi respinto “l’apposizione alla suddetta acquisizione proposta dalla difesa della Fc Bari 1908, trattandosi di esigenze istruttorie emerse nel corso della odierna udienza, alla luce del documento trasmesso in data odierna dalla Procura della Repubblica di Bari alla Procura Federale”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here