Servono l’estro di Brienza e l’esperienza di Floro Flores per evitare quella che sarebbe stata una figuraccia. Per Fabio Grosso c’è davvero poco da salvare nel pari contro il Novara: il Bari è infatti uscito tra i fischi del San Nicola a causa di una prestazione sottotono, senza idee e con tanti errori. Oltre ai due “veterani”, si salvano Henderson e Micai mentre è da dimenticare la prova di tutti gli altri e in particolare di Galano e Anderson.

Impegni ravvicinati e qualche acciacco dell’ultimo minuto inducono Fabio Grosso ad un moderato turn-over. Empereur rimpiazza Marrone nel cuore della difesa mentre D’Elia ritrova il posto da titolare a sinistra. Confermati Gyomber e Anderson. A centrocampo c’è Busellato con Henderson e Iocolano mentre in avanti si rivede Kozak che completa il tridente con Galano e Cissè.

Il migliore in campo del primo tempo è Micai, e questa la dice lunga sulla prestazione del Bari. L’estremo difensore biancorosso salva i compagni in almeno tre limpide occasioni da gol, in particolare su Moscati e Sansone, mentre sull’ex Puscas ci pensa il palo ad evitare il vantaggio ospite. Lo stesso Micai, però, deve arrendersi al gol dell’attaccante scuola Inter a tempo quasi scaduto: l’assist è di un ottimo Moscati, ma l’errore clamoroso è di Galano che perde palla a metà campo innescando il contropiede ospite. Bari pericoloso solo al 28′ dopo un’azione manovrata (l’unica) che libera Galano in area ma sul cross Cissè non ci arriva per un soffio. Il Novara domina ampiamente la gara, Ronaldo giganteggia su un centrocampo biancorosso non pervenuto mentre l’azione del Bari è affidata alla sola improvvisazione.

Non cambia la musica nel secondo tempo e il Bari rischia di crollare definitivamente. Dopo appena 5 minuti, sull’ennesima dormita della difesa, Puscas va vicino alla doppietta personale ma il suo sinistro è debole. Grosso capisce che le cose si stanno mettendo male e butta nella mischia il duo Brienza-Floro Flores e la partita cambia, almeno in parte. I due rianimano i biancorossi e confezionano il pareggio: perfetto il cross del fantasista di Cantù, preciso il colpo di testa dell’attaccante napoletano. Il pareggio restituisce coraggio al Bari che resta però senza idee e con tanto nervosismo. Nel finale brividi per entrambe le squadre: da una parte Floro Flores tocca la palla di mano in area (rigore netto) ma l’arbitro lascia correre. Sul ribaltamento di fronte il peggiore in campo, Galano, va vicino al gol su un bel cross di Brienza. Alla fine la sensazione è che il pareggio stia stretto soprattutto al Novara.

PAGELLE

BARI (4-3-3): Micai 6.5; Anderson 5 Gyomber 5.5 Empereur 5 D’Elia 5; Busellato 5 (Tello sv) Henderson 6 Iocolano 5 (Brienza 6.5); Galano 4.5 Kozak 5 (Floro Flores 6.5) Cissè 5.5

NOVARA (4-3-1-2): Montipò 6; Dickmann 6.5 Del Fabro 6 Troest 6 Calderoni 6.5; Sciaudone 6 Ronaldo 7 Casarini 6; Moscati 6.5 Sansone 6.5 Puscas 7

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here