Il Tribunale Federale Nazionale – Sezione disciplinare – in parziale accoglimento delle richieste della Procura Federale infligge le seguenti sanzioni: inibizione di giorni 10 (dieci) per il Sig. Giancaspro Cosmo Antonio; ammenda di € 10.000,00 (€ diecimila/00) per la Società FC Bari 1908 Spa. Firmato, il presidente del Tribunale Federale Nazionale Giuseppe Rotondo. Cosa è successo? Perché Giancaspro non potrà rappresentare la società e perché la sanzione?

Semplice. Al contrario dell’impegno assunto per l’ammissione ai Campionati Professionistici di Serie B 2016/2017, la società non ha tesserato altri 20 giocatori under12 rispetto all’anno precedente né ha posto in essere le modalità alternative previste, come invece dichiarato in sede di dibattimento: “La tesi non convince” scrive il Presidente del Tribunale, a nulla dunque sono servite le memorie difensive e le argomentazioni degli avvocati Francesco Biga e Pasquale Misciagna.

Se qualcuno pensa che il presidente e la società siano stati trattati ingiustamente, sappia che Giancaspro e la FC Bari devono invece ritenersi fortunati, il Procuratore Federale aveva infatti chiesto pene ben più severe, pari a un mese di inibizione e ben 40mila euro di multa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here