Non è bastata la voglia di rivalsa di Fabio Grosso per aver ragione del Palermo, che sconfigge i biancorossi tre a zero e si prende il primato solitario in classifica. Due tra le migliori compagini del campionato di serie B si affrontano nell’incontro di cartello, ma nel primo tempo, lungo 50 minuti, Bari e Palermo non regalano grosse emozioni ai 13.090 spettatori (8.581 abbonati).

La seconda frazione di gioco inizia con gli stessi ventidue di inizio gara. La partita è un po’ più vivace. Si sblocca al ’62, ma a segnare è il Palermo. Rispoli riceve un lancio, corre sulla destra, entra in area e calcia verso la porta quasi da fondo campo. La palla finisce sotto le gambe di De Lucia.

Sette minuti dopo, al ’69, La Gumina stoppa in area sulla sinistra, si libera di Marrone e calcia, ma il tiro viene rimpallato da Capradossi, entrato al ’32 del primo tempo al posto dell’infortunato Gyomber. A quel punto Trajkovki si ritrova il pallone tra i piedi e tira violentemente sotto la traversa. Due a zero per il Palermo.

Il Bari ci prova, ma non incide. Al ’75 arriva il colpo di grazia. La firma è quella di Coronado, che calcia un missile da 35 metri. De Lucia, che forse si tuffa in ritardo, non riesce ad opporsi. Sul terreno sabbioso del San Nicola il Bari non c’entra la prova di maturità sul terreno di gara giallognolo per via della sabbia che in diversi punti sovrasta l’erba.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here