Il Bari non decolla e, anzi, precipita. Al Silvio Piola di Novara i padroni di casa vincono 1-0 grazie a un gol di Faragò e superano in classifica proprio la squadra biancorossa. E adesso per Maniero e compagni il bilancio è decisamente negativo: 3 pareggi, 3 sconfitte e una sola vittoria nelle ultime 7 gare.

Stellone fa tre cambi rispetto all’undici vincente di sabato scorso: dentro Tonucci per Di Cesare, Basha per Valiani e De Luca per Maniero. Nel Novara confermato il 4-2-3-1 della vigilia con l’ex Sansone in attacco.

Il primo tempo è da film horror: il Bari non gioca e non tira praticamente mai in porta, fatta eccezione per una punizione di Furlan. Il Novara è più pimpante e si rende pericoloso con tre conclusioni dalla distanza di Viola e un tentativo in mischia di Sansone. Micai è attento ma deve capitolare al 38′: schema su calcio d’angolo con cross per Faragò che si avvita spalle alla porta e insacca. Non irreprensibile la marcatura di Daprelà.

Nel secondo tempo il Bari entra in campo più determinato, guadagna campo ma sempre senza una precisa idea di gioco. L’entrata di Maniero vivacizza la manovra ma non cambia la partita: l’attaccante napoletano ci prova subito con due tiri da fuori aria a cui segue l’occasione più ghiotta di Ivan che trova il palo con un bel mancino a giro. La reazione dei galletti si ferma praticamente qui: nel finale diversi calci piazzati (sfruttati male) e tanta confusione.

PAGELLE

NOVARA (4-2-3-1) Da Costa 6, Dickmann 6.5, Troest 7, Scognamiglio 6, Calderoni 6, Casarini 5.5, Viola 6.5, Faragò 7, Adorjan 5, (Kupisz 6) Bajde 5, (Corazza s.v. Romagna s.v.) Sansone 6.
BARI (4-4-2) – Micai 6, Sabelli 6.5, Tonucci 5.5, Moras 5.5, Daprelà 5 (Doumbia 5), Ivan 5.5, Romizi 5.5 (Castrovilli s.v.), Basha 6, Furlan 5, De Luca 5, Monachello 5 (Maniero 6.5)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here