Il Bari torna in campo. Dopo tre settimane di pausa, domani pomeriggio i biancorossi affronteranno l’Entella di mister Prina. Davide Nicola è pronto a dare battaglia. Con l’aiuto dei nuovi acquisti portati a casa da Gianluca Paparesta.

«Ebagua e Schiattarella potrebbero giocare – dice subito l’allenatore – arrivano da metodologie di lavoro diverse dalle mie ma il fatto non rappresenta un problema. A prescindere dai minuti che hanno nelle gambe, ho visto nei loro occhi l’entusiasmo giusto. Sono soddisfatto. L’assoluta sintonia fra me e la società ha portato i risultati sperati. Due calciatori pronti e un buon investimento, quello di Boateng. C’è anche Calderoni, che per quanto mi riguarda è a tutti gli effetti un uomo nuovo sul quale poter contare. Per il resto, aspettiamo. Il mercato è ancora molto lungo, non tutte le trattative possono sbloccarsi in tempi brevi».

Paparesta, Antonelli e Zamfir dovranno lavorare soprattutto sulla difesa. «Avevamo obiettivi in tutti i reparti –  conferma l’allenatore – avevamo stilato insieme una lista di uomini, prima ancora che calciatori. Dovessero arrivare quelli proposti dal sottoscritto, ne risponderò in prima persona. Polenta? Lo conosco bene e credo abbia le caratteristiche giuste per essere dei nostri. Lo aspettiamo».

Sulla gara di domani. «Inizia un altro campionato – spiega Nicola – l’Entella arriva a Bari da sette risultati consecutivi. Ha dei valori importanti ed è una squadra competitiva. Noi abbiamo lavorato bene. Il campo dirà se siamo pronti. Per centrare i play-off dovremo fare un girone di ritorno straordinario. Fare qualcosa di eclatante. Da oggi fino al 22 maggio non esisteranno più le individualità. Conterà solo il Bari ed il bene di squadra. Contini? Fuori per scelta tecnica. Una decisione dettata dal voler creare un certo tipo di mentalità. Non voglio dare altre spiegazioni pubbliche. Ho parlato con lui e tanto basta».

In occasione della partita l’Amtab ha predisposto un “servizio speciale stadio” che collegherà direttamente piazza Moro allo stadio San Nicola senza effettuare fermate intermedie. Il servizio sarà espletato a partire dalle ore 12.30 sino al termine delle esigenze.

Andata: Piazza Moro (capolinea), Via Crisanzio, Via Q.no Sella, Sottovia Q.no Sella, Viale Ennio, Piazza G.lio Cesare, Viale O. Flacco, Via Cotugno, Via Gen. Bellomo, SS. 271, uscita Stadio S. Nicola, ingresso Stadio;

Ritorno: Ingresso Stadio, Via Torre Tresca, Via Gen. Bellomo, Via Cotugno, Viale O. Flacco, Viale Salandra, Sottovia Q.no Sella, Corso Italia, piazza Moro.

Per usufruire del “servizio speciale stadio”, ovviamente, l’utente dovrà munirsi di regolare titolo di viaggio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here