Gianluca Paparesta è soddisfatto. La vittoria arrivata in extremis contro il Cittadella regala un po’ di ossigeno a tutto l’ambiente biancorosso. E agli occhi del presidente, fa sembrare buona anche una gara giocata male.

«Era una partita importante. È arrivato un risultato importantissimo. In questa fase del campionato bisogna fare punti. Quelli di oggi sono arrivati alla fine di una partita comunque ben giocata, grazie al goal di un giovane subentrato dalla panchina che si è fatto trovare pronto. Bene così. I risultati portano maggiore convinzione. Per il resto, il cammino è ancora lungo. Abbiamo tanto da lavorare».

«Ho visto lo spirito giusto – continua Paparesta – la voglia di conquistare la gara, di crederci fino all’ultimo. Dobbiamo mantenere questa mentalità: lottare dall’inizio alla fine. Sempre. Nicola è un allenatore che bada ai fatti. Una persona concreta. Un grande motivatore. Donati al centro della difesa ha giocato molto bene».

Ultima battuta riservata agli arbitri. «Oggi nulla da segnalare. Gli arbitri sono una componente e per noi l’arbitraggio non deve mai diventare un alibi. Chiaro che quando capitano episodi come quello sella settimana scorsa, quando arriva un referto come quello che abbiamo letto in settimana, non può che esserci dell’amaro in bocca».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here