Solo 11 minuti giocati contro il Trapani. Il nuovo Bari di Davide Nicola non è ripartito da Alen Stevanovic, ma per il centrocampista serbo non sembra essere un problema.

«Quando arriva un nuovo allenatore si azzera tutto. Ogni tecnico porta con sé nuove idee e nuovi schemi. Noi dobbiamo solo essere bravi a seguire le indicazioni che ci vengono date. Un giocatore vuole essere sempre protagonista, ma purtroppo il calcio funziona così. Siamo pagati per allenarci e per giocare quanto ci dice il mister. Anche 10 minuti a partita. In ogni caso, la stagione è lunga. Ci sarà spazio per tutti. Sono tranquillo».

«Nicola è un allenatore molto preparato – continua Stevanovic – ha una grinta impressionante. Sa quello che vuole e sa come trasmetterlo alla squadra. Non è facile cambiare tutto in pochi giorni. Il modulo diverso non rappresenta un problema. In carriera ho fatto l’esterno del 3-5-2, la punta, il trequartista. Ho le caratteristiche per giocare in più ruoli».

Una battuta anche sulla trasferta di Bologna. «Grande piazza, squadra ambiziosa. Noi andremo lì per fare la nostra partita».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here