Tre mesi di mercato e la consegna dei documenti per il trasferimento di Joao Silva al Palermo sfuma a causa di un ritardo di 33 secondi. Sembra una barzelletta ma così, purtroppo, non è.

La diretta su Sky Sport con il countdown del calciomercato ha visto protagonista in negativo il Bari, e più precisamente il ds Stefano Antonelli e il presidente Gianluca Paparesta.

A tre secondi dalla chiusura delle porte dell’Ata Hotel Executive, a Milano, il direttore sportivo biancorosso, con uno scatto da centometrista, riesce ad entrare  prima che le saracinesche della “salumeria” (così come sottolineato dagli ospiti in studio) si abbassino definitivamente. Così, il passaggio di Albadoro al Palermo è andato in porto.

Storia diversa per l’ex arbitro di serie A. Paparesta entra una manciata di secondi dopo la chiusura delle porte. Poi esce, è frastornato, stanco, e viene braccato dal giornalista Sky che chiede delucidazioni. «Per Joao Silva è stata inviata la posta certificata e per sicurezza è avvenuta anche la consegna dei documenti (in ritardo ndr). Abbiamo mandato tutto all’ultimo minuto – precisa il presidente del Bari – e spero che la posta certificata sia arrivata in tempo».

Un auspicio che però ha portato ad un nulla di fatto. Il ritardo nella consegna dei documenti ha costretto il Bari a tenersi l’attaccante portoghese. Ci sarà un ricorso da parte della società pugliese che comunque non esce a testa alta dall’ultima giornata di calciomercato e che, probabilmente, ha scontentato un calciatore.

Il video, ripreso da Sky Sport, sta facendo il giro d’Italia. Abbiamo montato le parti più interessanti, quelle che riguardano esclusivamente gli “interventi” di Antonelli e Paparesta.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here