Il campo di gioco ha mostrato due squadre estremamente preparate, ma la maggiore fisicità ed esperienza dei Patriots Bari ha permesso alla squadra del capoluogo pugliese di gestire l’incontro senza grossi problemi. Nei primi due quarti i padroni di casa di Terni hanno mostrato una buona mobilità in difesa ma gli schemi dei Patriots Bari sono apparsi difficili da contrastare.

Molto buona la prestazione del reparto d’attacco degli Steelers, che in diverse occasioni è riuscita a raggiungere il tachdown con i lanci dei quarterback. Per la squadra di Bari analogo discorso, ottima la gestione della palla ovale nella fase offensiva, mentre il reparto di difesa ha lasciato troppo spazio per le incurisioni degli attaccanti avversari. Il match è stato deciso sostanzialmente dalla prolificità dell’attacco barese, sostenuto molto bene dalla prima linea di scrimmage, come confermato al termine dell’incontro dal giocatore e allenatore d’attacco Paolo Cassio: :

“Era una gara da vincere e abbiamo raggiunto il nostro obiettivo – commenta con soddisfazione Paolo Cassio – In un match ad eliminazione diretta non è mai facile gestire le emozioni, ma nel complesso sono soddisfatto del lavoro compiuto da tutta la squadra. Durante la settimana dovremo visionare il video della partita per capire gli errori, in particolare da rivedere l’atteggiamento del reparto difensivo”.

Prossimo avversario per continuare il sogno scudetto nella finale della conference Sud è il temibile guppo degli Sharks Palermo, che ha superato in un match molto teso gli Eagles Salerno.

Ascolta l’intervista integrale al coach Anderson e Paolo Cassio durante la trasmissione Basket Cafè, in onda su Controradio:

http://www.controweb.it/desc_articolo.php?id=4692&toptit=BASKET%20CAFE’:%20PUNTATA%2018%20GIUGNO%202012

Daniele Leuzzi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here