Sono attesi più di tremila atleti provenienti da ogni regione italiana e, quantificando la carovana di giornalisti e tecnici del settore, si dovrebbe sfiorare la quota di 10mila unità: un vero toccasana per l’economia locale, che nei primi quattro mesi dell’anno ha registrato un meno 20% di fatturato.

Dal punto di vista sportivo i cittadini baresi potranno godere di uno spettacolo unico nel suo genere. La potenza dei nuotatori si miscela da sempre all’eleganza dei vari stili proposti in gara, nel tentativo di migliorare i record imposti nel 2009 da Marco Orsi nei 50 stile libero (21″82) o del tempo realizzato da Fabio Scozzoli nei 50 rana durante i mondiali di Shanghai.

24 maggio 2012

Daniele Leuzzi

print

2 COMMENTI

  1. Gli articoli di nuoto dovrebbero essere scritti da qualcuno che di nuoto ci capisce.
    Qualcuno dovrebbe spiegare al relatore dell’articolo la fondamentale differenza tra una competizione di nuoto master e una professionistica!

  2. Sono un nuotatore Master e probabilmente sarò presente a Bari. Chi più di un nuotatore può apprezzare un articolo in cui si parli così bene del nuoto e poi, si sa, la pubblicità è l’anima del commercio. Però, non confondiamo “Bari” con “Londra”: confondere i Campionati e gli Atleti Master, con gli Assoluti, ipotizzando addirittura che qualcuno di “noi” possa infrangere qualche record Assoluto..beh…direi che lo trovo un tantino azzardato!! Roberto Bo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here