43 punti, 15 gare vinte, 3 sconfitte ma solo a tie-break: questi i numeri della 66°stagione maschile di Fides che ha difeso il primo posto della classifica fino all’ultimo secondo. Un successo che ha inaugurato nel migliore dei modi l’ascesa della nuova coppia al comando della leggendaria società sportiva, Michele Franco e Michele Ardito, eredi della missione iniziata nel 1946 dall’ing. Nicola Jacobellis, presidente  fino allo scorso dicembre 2011.

“Questo risultato è la giusta iniezione di entusiasmo che servirà per continuare una avventura per noi appena iniziata, e che ci auguriamo di onorare il più a lungo possibile, per la storia e la tradizione che tutta l’Italia ci riconosce da più di mezzo secolo. Non poteva cominciare meglio di così”. Queste le parole del numero uno del club giallo-blu, Michele Ardito, purtroppo smorzate dalla notizia giunta poche ore prima della gara . “Un primato che vorremmo dedicare naturalmente a tutto lo staff, al pubblico così fedele, alla nostra città, ai nostri sponsor. Ma in modo particolare questa vittoria ci ricorderà per sempre un uomo, un piccolo grande uomo, testimone delle pagine più belle che Fides ha scritto nella pallavolo pugliese della seconda metà del Novecento. Sto parlando di Giuseppe Cianci, dirigente e massaggiatore di Fides, che è venuto a mancare prima del fischio di inizio dell’ultima partita di campionato”.

Anche la FIPAV Puglia ha voluto salutare  “lo stregone” secondo il protocollo istituzionale,  concedendo il consueto minuto di silenzio scandito dal fischio di apertura della gara. Un lungo e  generoso applauso sì è sollevato fino al cielo, fino a farsi sentire.  Sicuramente.

Senza più Pinuccio, cosi lo ricordiamo, senza mister Sblendorio sulla panchina e senza Vito Costanza in posto 3, Fides è riuscita con lo stomaco attorcigliato a vincere una gara durissima nonostante due soli set sarebbero bastati per aggiudicarsi il campionato. Con mister Angelo Miano alla guida della panchina maschile e con capitan Delmedico, opposto nella insolita veste di centrale, il sestetto ha retto bene le emozioni, l’amarezza, l’orgoglio e perchè no, anche un pò di paura.

Le circostanze non hanno permesso di festeggiare più di tanto. E nemmeno il tempo. Senza sosta, il cammino dei campioni triggianesi prosegue già in questo week-end verso l’inizio della nuova avventura, più o meno breve, dei Play Off validi per il salto in Serie C. Saranno tre i gironi che raccoglieranno le competizioni.

Ecco le protagoniste del girone 2 che Fides incontrerà secondo i turni di andata e ritorno:

TEAMVOLLEYJOYA,  ASD PEROTTI BARI, ASD ORATORIANA UGENTO, CASAL VOLLEY TRINITAPOLI. Proprio contro quest’ultima, i triggianesi affronteranno la prima giornata sul campo di casa alle ore 18.30 di sabato 10 marzo. Con 31 punti in classifica, in quinta posizione del giorne C vinto da Oro Banx Palo, Casal Volley Trinitapoli ha chiuso la stagione con 11 vittorie e 7 sconfitte.

Sempre alle 18.30 le ragazze di Fides, ormai protagoniste indiscusse del turno di ritorno del campionato di serie D femminile, scenderanno sul tappeto di Gs Robur Bitonto per riscattarsi dalla sconfitta casalinga incassata per 3-1 nel match di andata del 3 dicembre scorso. Dopo aver confermato, sabato scorso, la superiorità su Centro Giovanile Padre Pio per 3-0, già battuto a tie-break nella trasferta del 27 novembre, le giallo-blu sono balzate in 6° posizione a quota 24 punti. A quattro giornate dalla fine della regular season, il sestetto rosa potrebbe scalare fino al quarto e quinto gradino del podio validi per l’accesso ai Play Off. La distanza da colmare, per ora, è di soli 7 punti dalle due squadre da inseguire. Orsa Capurso e Volley’s Eagles, giacciono infatti a pari punti quota 32. Con l’esito di alcuni scontri diretti e con un pò di fortuna, anche per le ragazze triggianesi potrebbe potrebbe aprirsi il sogno promozione.

(Comunicato Stampa)

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here