“Facciamo quello che si può fare”. Parole semplici, che ben riassumono lo spirito del gesto. Roberto Casciabanca, titolare di CR Studio Impresa, è uno dei tanti lettori che si sono appassionati alla storia di Lello e Angela, e ha deciso che non poteva rimanere con le mani in mano.

Scoperti a vivere in condizioni disumane, tra feci, topi e sporcizia, senza luce e riscaldamento nella casa degli orrori, i due, fratello e sorella del quartiere Libertà di Bari, sono stati presi a cuore da tanta gente, per loro molta gente si sta dando da fare e grazie a tanta solidarietà sono iniziati i lavori all’interno della loro abitazione.

Roberto Casciabanca ha voluto regalare una intera pedana di intonaco: “Cerchiamo di dare un contributo, siamo una piccola realtà, ci sono grossi gruppi che se ne fregano pur fatturando miliardi, però serve anche questo”.

“Ci serviva proprio l’intonaco per andare avanti, adesso liberiamo tutto dalle macerie, puliamo – spiega il direttore dei lavori, Lorenzo Melchiorre – e poi passiamo prima all’impianto idrico, poi passiamo all’impianto elettrico, dopo di che sarà la volta del pavimento nuovo, lavoreremo anche sotto Natale, ma per quel giorno ce la faremo”.