Dopo due mesi dal giorno in cui sono stati separati Lello e Angela si sono sentiti al telefono. Una chiamata “protetta” per evitare eventuali choc soprattutto alla donna. Con lei, infatti, c’era uno psicologo.

Lello, invece, è ancora ricoverato in ospedale perché, nonostante sia passato più di un mese, risulta ancora positivo al coronavirus.

Stamattina siamo andati in comunità da Angela a lasciare un panettone da 10 chili donato da Alberto, un commerciante barese di viale Giovanni XXIII. “Ci è sembrato doveroso ringraziare gli operatori ed educatori che in questi mesi sono stati chiamati a un gran lavoro nei centri diurni e nelle comunità. A loro e a tutti i sanitari la nostra gratitudine”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here