Messaggi dal Canada, dall’Irlanda e da tante altre città del mondo. Tutti vogliono sapere come stanno Lello e Angela, i due fratelli che fino a poco tempo fa vivevano in condizioni terrificanti nella loro casa al quartiere Libertà.

La loro vita tra feci e topi ha scosso l’opinione pubblica, spingendo tantissime persone a domandarsi costantemente come i due fratelli, al momento ospiti di due centri diversi, stiano vivendo la separazione.

Abbiamo visto Angela e le sue giornate passate in comunità. Scrive, legge, disegna, canta e balla, oltre al fatto che finalmente sta capendo l’importanza di vivere in un luogo pulito. I suoi occhi hanno una luce diversa e pian piano sta riprendendo in mano la sua vita con l’aiuto di operatori competenti.

Anche Lello sta bene. Lui non ha bisogno di cure specifiche e può tranquillamente uscire dalla comunità, andare a fare la spesa, prendere un caffè al bar e farsi una passeggiata. Un cruccio di Lello, che nel frattempo è andato al barbiere per un nuovo look, era quello di non avere un telefono.

Un avvocato del nord barese ha accolto l’appello dell’uomo e, tramite noi, gli ha fatto recapitare un cellulare di ultima generazione. “Era ciò di cui aveva bisogno” ha detto Lello ringraziando il benefattore. Un regalo molto gradito da Lello che non vedeva l’ora di caricarlo e usarlo.

Nei suoi pensieri c’è sempre Angela. “So che sta bene e la lascio in pace”. Lello vorrebbe tornare insieme alla sorella ma per il momento i due non possono vedersi. Adesso però Lello ha un cellulare e, quando gli sarà consentito, potrà se non altro comunicare con Angela.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here