Vi avevamo raccontato del ritrovamento di due anziani fratelli in via Monte Grappa, a Ceglie del Campo, in condizioni pietose. Uno dei due era stato soccorso dal 118 per una sospetta frattura del femore, a quanto pare causata da una scivolata sulle sue stesse feci. L’incidente sarebbe accaduto mercoledì, ma i soccorsi erano stati chiamati solo quattro giorni dopo, la domenica.

Ciccille e Ualìn per gli abitanti della frazione barese, Francesco e Pasquale all’anagrafe, erano accuditi da una signora, i vicini dicono senza legami di parentela. La donna, dopo l’uscita del nostro articolo, si era precipitata a ripulire l’abitazione.

I vicini di casa dei due fratelli raccontano di condizioni disumane, tanto che erano costretti a portare loro da mangiare, perché non sempre la sarebbe andata a sfamarli tutti i giorni. Abbiamo provato a chiedere alla “badante” dei due anziani fratelli a che titolo si occupasse di loro, se davvero gestisse i soldi delle pensioni e ogni quanto portasse loro da mangiare o andasse a ripulire la casa, se davvero fosse in possesso delle chiavi dell’immobile diventato invivibile.

Pur essendo riusciti a incontrarla nel centro storico di Ceglie, poco distante dall’abitazione di Ualìn e Ciccille, la donna non è stata molto disponibile e prima di scappare per le viuzze del borgo, rifiutando di rispondere alle nostre domande, ha minacciato di spaccarci la telecamera.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here