Una vita normale stravolta da una maledetta malattia: Daniele Napolitano, 48 anni, fino allo scorso anno era un autista di autobus ma a inizio 2018 i medici gli hanno diagnosticato la SLA (sclerosi laterale amiotrofica) ed è stato l’inizio di un calvario. Per questo amici e parenti si sono mobilitati fondando la pagina Facebook Sosteniamo Daniele Napolitano da dove far partire una raccolta fondi.

Dopo un mese ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’ Ospedale di Castellana Grotte per un eccesso di secrezioni polmonari, Daniele è stato tracheostomizzato ed è sotto ventilazione meccanica, con la conseguenza che, almeno per adesso, non comunica più verbalmente ma tramite degli scritti. Attualmente è ricoverato nell’hospice Villa Eden di Turi, per riabilitazione fisica e respiratoria.

“Tutto ciò non è che l’ inizio di un percorso pieno di insidie e sofferenze – spiega Michele Marasciulo, dipendente Asl nell’ospedale di Monopoli e uno dei promotori della raccolta fondi – non solo per lui ma anche per i familiari ed amici stretti che, come me, cercano di rendersi utile. Attualmente l’assistenza diretta a Daniele è affidata ad una sorella e ad un fratello. Io, una cugina di Daniele ed un’ altra cara amica prossimamente ci offriremo per un’ assistenza diretta”.

Quando uscirà dall’Hospice Villa Eden, Daniele sarà ospitato in un appartamento in affitto, poiché la sua piccola casetta di proprietà non è idonea a garantirgli un’ adeguata assistenza. Questa ennesima spesa per la casa in fitto e i costi per l’assistenza h24 diventeranno presto insostenibili per Daniele.

“Sono state già attivate tutte quelle procedure di aiuti che eroga lo Stato – sottolinea Michele – ma come tempistica sono lente e sopratutto insufficienti. Da poco Daniele percepisce un’ invalidità civile di  280 euro che insieme alla prossima indennità di accompagnamento (circa 516 euro) sono un’ inezia rispetto a quelle spese che sosterrà nell’immediato prossimo futuro”.

Servono infatti attrezzature per una tranquilla e comoda degenza in casa ( molti di questi si hanno tramite il S.S.N. ), assistenza infermieristica, almeno h12, assistenza medica specialistica (controllo giornaliero), fisioterapista per rallentare il declino muscolare e tutto il necessario  relativo alla vita affettiva e sociale di Daniele.

È possibile effettuare donazioni dirette sul suo conto postale: IT 72 T 07601 04000 001040101956 Codice bic swift BPPIITRRXXX, intestato a Napolitano Daniele C/da Casale 70043 Monopoli. Dall’Italia si può utilizzare anche donazione in conto corrente postale al numero 001040101956. La causale: donazione per cure mediche a Daniele Napolitano affetto da SLA.

“Delle somme raccolte e di come verranno utilizzate a Daniele verrà fatto un resoconto mensile – assicura Michele – con allegate foto del C.C. di Daniele e delle spese sostenute e il tutto verrà postato nella pagina Facebook dedicata a Daniele. Neanche un ero verrà dedicato al di fuori delle necessità di Daniele e che, se e quando Daniele ci dovesse salutare da questa vita, tutto quello che eventualmente sarà rimasto delle donazioni, sarà nostro impegno finale individuare un altro giovane paziente affetto da SLA”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here