Un’ambulanza del 118 viene inviata nell’abitazione di un’anziana coppia, in via Poli. A chiedere l’intervento dei soccorritori alle 20.30 della vigilia di Ferragosto sono i Vigili del Fuoco.

La donna, una 76enne, cade e non riesce a rialzarsi. L’equipaggio del 118 verifica che non ci siano gravi traumi, ma consiglia ugualmente il trasporto al pronto soccorso per ulteriori accertamenti. È a quel punto che i soccorritori scoprono l’amore senza età e a loro volta compiono un bel gesto.

La donna, seppure debilitata, rifiuta il trasporto. “Non posso lasciare solo mio marito, ha l’Alzheimer”. L’uomo, di 83 anni, ha bisogno di continua assistenza. La situazione è più complicata del previsto, soprattutto per la contemporanea assenza dei figli della coppia, fuori per motivi di lavoro. Gli anziani, però, non possono essere lasciati soli.

Segnalata la storia alla Centrale operativa, L’equipaggio resta in compagnia della coppia dal momento dell’arrivo fino alle 23, momento in cui giunge sul posto il personale dei servizi sociali cittadini, mentre un parente parte da Foggia.

Raccontiamo dei soccorsi in tante piccole e grandi tragedie. In questo caso ci è sembrato doveroso sottolineare una delle tante storie d’amore e dedizione che altrimenti passerebbero senza lasciare traccia.

print

2 COMMENTI

  1. Si dovrebbe far luce molto più spesso sulle cose positive, sull’Amore, sulle vite salvate e la buona sanità! Che alle tragedie ormai siamo abituati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here