“Ho già personalmente chiesto scusa agli abitanti di Via Agrigento e ribadisco le scuse anche attraverso il vostro giornale, pur non avendo responsabilità dirette per le condizioni ignobili in cui un ente pubblico fa vivere dei Cittadini”.

Il nostro articolo sul palazzo Arca in via Agrigento 1, al quartiere San Paolo di Bari, ha scatenato la reazione del consigliere comunale, Giuseppe Carrieri. “Lo stato di profondissimo degrado di quelle palazzine dovrebbe far arrossire di vergogna chi – deputato com’è l’Arca ad offrire una casa civile ai più bisognosi – se ne frega di assolvere i suoi compiti (pur lautamente pagato) e da anni non assicura manutenzione e interventi strutturali a edifici che necessitano di importanti riqualificazioni”, continua l’avvocato.

“Nei prossimi giorni mi impegno a recarmi personalmente presso la sede dell’Agenzia Regionale per la Casa – incalza il consigliere Carrieri – in modo da portare la voce degli abitanti di quelle palazzine, stanchi di esser trattati come sudditi e come Cittadini del quarto mondo”.