“Oggi è diffiicle fare la spesa, sappiamo che molte famiglie disagiate sono in difficoltà, ecco perché, anche grazie a chi ha sostenuto questo appuntamento, abbiamo confezionato un pacco dono con prodotti alimentari che abbiamo regalato alle parrocchie della Caritas affinché lo dia a chi ne ha bisogno”. Parola di Antonio Cavazzoni, presidente dell’Anteas di Bari. “Non si tratta però solo di donare – ha sottolineato – abbiamo voluto inserire questa iniziativa in un percorso che stiamo sviluppando sul territorio, cioè quello di fare informazione e formazione”.

L’iniziativa dell’Anteas è stata infatti inserita nel contesto del convegno intitolato “ALIMENTAZIONE: LA BASE PER LA BUONA SALUTE” organizzato con la FNP Cisl, dove il biologo nutrizionista Luca Napoli, il diabetologo Francesco Gentile, l’ingegnere Francesco Cannone, il segretario aggiunto della Csil di Bari Beppe Nanula e il Segretario Generale Pensionati Cisl Bari Domenico Liantonio hanno parlato, appunto, di alimentazione.

Un’alimentazione varia ed equilibrata è alla base di una vita in salute. Quando è inadeguata, infatti, oltre a incidere sul benessere psico-fisico, rappresenta uno dei principali fattori di rischio per l’insorgenza di numerose malattie croniche. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, circa 1/3 delle malattie cardiovascolari e dei tumori potrebbero essere evitati grazie a una equilibrata e sana alimentazione.

L’importanza del binomio “alimentazione e buona salute” è sottolineata proprio dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) che considera nutrizione adeguata e salute diritti umani fondamentali. L’alimentazione è uno dei fattori che maggiormente incidono sullo sviluppo, sul rendimento e sulla produttività delle persone, sulla qualità della vita e sulle condizioni psico-fisiche con cui si affronta l’invecchiamento.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here