Elio, il bambino adelfiese di tre anni del quale vi avevamo raccontato la storia a giugno scorso, non ce l’ha fatta. Se n’è andato in paradiso dopo una breve, ma intensa vita di sorrisi e lotte impari per un corpicino così fragile. Apprendiamo della notizia da un messaggio del nonno materno.

Elio è stato riportato in vita diverse volte. All’ospedale pediatrico Giovanni XXIII, medici e infermieri lo avevano preso a cuore. Il 21 novembre avevano festeggiato insieme il  compleanno nel reparto diventato la sua casa. La torta di Paw Patrol, il suo cartone animato preferito, festoni e giochi, per dargli l’impressione di avere una vita normale. Per un attimo abbiamo tutti creduto potessi farcela, sperato in un miracolo.

La vita di Elio, però, non è mai stata normale. Lo strazio della dialisi, l’infarto, un’esistenza sempre appesa al filo di un’infanzia maledetta. Un fardello troppo pesante quel male bastardo che se l’è portato via. Ci piace pensare che adesso il piccolo abbia trovato la pace tra le braccia del Signore.

A tutta la famiglia, in particolar modo a mamma e papà, giunga il cordoglio mio personale e di tutta la redazione di bari.ilquotidianoitaliano.it. Non smettere mai di vegliare su chi ti ha amato piccolo grande uomo. Addio Elio, ti ricorderemo col tuo sorriso contagioso.

print

2 COMMENTI

  1. Troppo grandi i dolori di chi perde un figlio…in qualsiasi modo non si può sopravvivere a questa tragedia…ma tutti veniamo con la missione di testimoniare qualcosa a più persone possibili…anche se per poco tempo…perché ne portiamo la memoria x sempre

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here