Una vera e propria “marea rosa” ha invaso Bari per la decima edizione della Race for the cure. Sembrava impossibile, dopo due giorni di pioggia e l’improvvisa grandinata che ha devastato i raccolti di ciliegie nel barese, ma alla fine il sole ha scaldato e accompagnato le oltre 15mila persone che hanno partecipato.

Il Villaggio Rosa, che vi abbiamo fatto vedere in anteprima, oggi era gremito di volontari, simpatizzanti, semplici curiosi e concorrenti agguerriti, quelli che per nessun motivo rinunciano alla competizione.

Tanti i personaggi anche pittoreschi che si sono radunati al villaggio in attesa dello start. Dismessa la giacca e la cravatta della conferenza stampa, tra loro ovviamente c’era anche il professor Enzo Lattanzio, motore e promotore della manifestazione che tanto fa e tanto ha fatto per le donne che quotidianamente devono fronteggiare la malattia.

C’era i bersaglieri, i gruppi sportivi, e poi c’erano anche i più colorati, quelli agghindati con corone di fiori, esclusivamente rosa, c’erano tante mamme coi loro passeggini infioccatati di palloncini colorati, c’erano quelli armati di tanta fantasia. Insomma, per tutti la competizione è stata solo una scusa, il vero motivo era esserci per dare una mano.

Ancora una volta, la Race for the cure è stata un successo. Appuntamento all’anno prossimo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here