Le guerre non finiscono mai. È il tema centrale dell’incontro di sabato 5 dicembre con le scolaresche del Liceo Cartesio di Triggiano sugli ordigni bellici inesplosi e i pericoli dei petardi nell’ambito della campagna nazionale “Conoscere per riconoscere”, promossa dall’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Ad illustrare l’attuale scenario, in un territorio che ancora oggi porta i segni della seconda guerra mondiale conservandone centinaia di residuati bellici, è stato Giovanni Lafirenze, referente del dipartimento “ordigni bellici inesplosi” dell’Associazione e tecnico BCM (bonifica campi minati), il quale, introdotto dal professor Nicola Tenerelli, ha dedicato ampio spazio anche alla sensibilizzazione sui rischi dei petardi in vista delle festività natalizie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here