Uno dei momenti spensierati del giovane Paolo ieri sera in pizzeria. Per la cronaca, ha mangiato anche due pezzi in più della mia pizza rimproverandomi che io non mangio molto e soprattutto ha scelto la pizza che costava di meno perché non voleva far spendere soldi. Questa esperienza mi ha insegnato molto e questo ragazzo semplice e innocuo ha tanto amore da dare alla vita che è stata un po’ “egoista” con lui“. A scriverlo sulla sua pagina Facebook, accompagnato da una foto, è il blogger Pietro Marvulli, che ieri sera ha passato qualche ora in compagnia di Paolo, il 22enne di Altamura che da fine agosto vive per strada.

Un giovane introverso, pacato, che non ha mai dato fastidio a nessuno, come testimoniano molti cittadini che hanno avuto il piacere di incontrarlo. Per settimane ha rifiutato un aiuto, anche quando in un’occasione si è sentito male. Fino a ieri, quando il giovane senzatetto ha accettato di dormire per qualche giorno nella parrocchia di Sant’Agostino, in un letto accanto a quello di Don Vincenzo.

Intanto il caso di Paolo è finito sul tavolo del sindaco, Giacinto Forte, il quale, intervenuto ai microfoni di Altamuralife, ha dichiarato di essersi già mosso in passato per aiutare tutta la famiglia del 22enne e ribadendo di essere disponibile a risovere personalmente questa situazione. “Tutta la famiglia di Paolo – sottolinea il primo cittadino – è attenzionata da anni dai servizi sociali del Comune. Conosciamo bene la faccenda e abbiamo anche proposto alcune soluzioni che però non sono state accettate. Voglio tranquillizzare la cittadinanza. Noi ci siamo messi a disposizione, ho anche detto a Paolo di venire con me. Che altro devo fare?“.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here