È stato istituito dal Gruppo CBH Spa il Premio Max Paganini alla Ricerca nel campo delle malattie emo-linfoproliferative e del sangue in genere, malattia che, purtroppo, aveva colpito gravemente l’avvocato Max Paganini, anima e guida fino alla fine del Gruppo CBH SPA.

Il Premio di 10mila euro è riservato a giovani ricercatori nati nella regione Puglia.
I partecipanti hanno tempo per inviare la documentazione richiesta dal bando, consultabile online, entro la mezzanotte del 31 gennaio all’indirizzo [email protected]

Ad esaminare i lavori una Commissione composta da personalità di grande valore appartenenti al mondo accademico a garanzia della qualità del lavoro di selezione della ricerca che verrà premiata.

La Commissione è presieduta dal professor Carlo Della Rocca, preside della Facoltà di Farmacia e Medicina dell’Università “La Sapienza” di Roma, e da componenti quali il professor Pellegrino Musto, ordinario di Ematologia dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” ed il dottor Salvatore Giacomo Morano, ematologo AOU Policlinico Umberto I di Roma.

A completare la commissione il dottor Emmanuel Miraglia, presidente Gruppo CBH Spa, che ha fortemente voluto questo Premio ed altre iniziative in memoria di Max Paganini, al quale lo legava un rapporto si di lavoro, ma soprattutto di profonda e fraterna amicizia.

Con loro anche un rappresentante della famiglia Paganini, con la quale c’è piena sintonia, visione e, naturalmente, condivisione di tutte le azioni intraprese per preservare la memoria dell’Avvocato Paganini, uomo di grande valore e straordinarie qualità umane ed imprenditoriali, e rendere omaggio all’incessante lavoro svolto per la sanità privata, alla tenacia, al coraggio e alla determinazione con la quale non si è mai arreso alla malattia, diventando un esempio per tutti. La consegna del premio avverrà in occasione di un evento pubblico presso Mater Dei Hospital Bari entro il 30 giugno 2021.