Buone notizie per il personale e i pazienti dell’Istituto Oncologico “Giovanni Paolo II” di Bari. Dopo un lunghissimo travaglio, costellato di polemiche e rimostranze evidentemente motivate da parte della Fials, all’Istituto Tumori si firmano i primi contratti di lavoro a tempo indeterminato per l’assunzione di operatori socio sanitari, risultati vincitori del concorso regionale.

La notizia non ha ovviamente lasciato indifferente il segretario aziendale Fials, Domenico Losacco: “Siamo pienamente soddisfatti per l’operato della Direzione Strategica, guidata dal dottor Antonio Delvino, che in maniera ferma e decisa ha attivato le procedure assunzionali, recependo così le nostre numerose istanze”.

“Un grandissimo ringraziamento – ha aggiunto – va al Presidente della Regione Puglia nonché Assessore alle Politiche per la Salute, Michele Emiliano; ancora una volta ha dimostrato concretamente che nonostante le numerosissime difficoltà, creare nuovi posti di lavoro e migliorare la qualità assistenziale mediante l’assunzione di OSS, è possibile”.

“Allo stesso Governatore pugliese, questa segreteria aziendale rivolge un accorato appello – ha concluso Losacco – ovvero quello che si scorra celermente la graduatoria del concorso regionale OSS al fine di garantire ulteriori opportunità di lavoro a chi ad esempio, per anni ha lavorato per conto di ditte esterne presso ospedali pubblici, come ad esempio all’Oncologico di Bari, e spera in un futuro migliore”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here