La prima pietra del Villaggio dell’Accoglienza è stata posata, ora è essenziale riuscire a posare l’ultima. Il complesso abitativo, finanziato da Agebeo e Amici di Vincenzo Onlus e destinato ad accogliere le famiglie dei bambini ricoverati all’Oncologia Pediatrica del Policlinico di Bari sorgerà su un terreno confiscato alla criminalità.

La data scelta non è casuale, oggi cade il dodicesimo anniversario della scomparsa di Vincenzo, figlio del presidente Michele Farina, al quale il progetto è dedicato.
La struttura, unica nel suo genere in tutta la Puglia, sorgerà su un suolo confiscato e assegnato all’Agebeo dal Comune di Bari nel 2012, ubicato nella I traversa di via Camillo Rosalba, proprio accanto all’ospedale oncologico Giovanni XXIII e a pochi passi dal Policlinico.

Otto unità abitative, ognuna di circa 47 metri quadri, dotate di sistemi di risparmio energetico, e da due locali per attività di socializzazione, riabilitazione e uffici, il tutto circondato da ampi spazi verdi e alberi d’ulivo, che saranno spostati e reimpiantati successivamente, e sono previsti anche un’area giochi per i bambini e un parcheggio.

La costruzione è interamente a carico dell’Agebeo: per questo motivo, sono in programma numerosi eventi di raccolta fondi e chiunque può contribuire con una donazione per raggiungere l’obiettivo nel più breve tempo possibile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here