“Sono onorato di entrare a far parte della squadra della Giunta regionale accanto al presidente Michele Emiliano, che ringrazio per la fiducia accordatami con questo incarico importante. L’assessorato al Turismo è per me una sfida nuova, unica e motivo di grande orgoglio. Una sfida che affronto in continuità con l’ottimo lavoro svolto da Massimo Bray che mi ha preceduto”. Il neoassessore Gianfranco Lopane, nominato oggi, 3 febbraio, dal presidente Michele Emiliano, interviene con una nota in merito all’incarico appena ricevuto.

“Il Turismo in Puglia rappresenta un settore nevralgico: un pezzo di economia e di vita sociale sempre più importante. Nei prossimi giorni lavorerò a partire dall’ascolto degli operatori di settore affinché le politiche strategiche messe in piedi in questi anni – in particolare il Piano Puglia365 – possano essere aggiornate e rafforzate in considerazione della pandemia da Covid-19 che stiamo ancora vivendo. Sarà uno sforzo che dovrà passare anche dal reperimento e dall’impiego delle risorse utili a finanziare la macchina organizzativa e a dare liquidità a chi in questo settore ci opera ed ha affrontato momenti di seria difficoltà.

Subito al lavoro quindi per rinnovare la forza attrattiva della nostra meravigliosa regione, la Puglia, che riparte con nuovi modelli di turismo esperienziale, nel segno della sicurezza della sostenibilità ambientale. Proprio l’attrattività della Puglia, unitamente ad un lavoro meticoloso della struttura assessorile in ottica di valorizzazione e di promozione del territorio, ci consentiranno di farci trovare pronti alla ripresa post-pandemica agganciando la previsione di un calo dei contagi con una stagione turistica alle porte che si preannuncia interessante.

In sinergia col lavoro preziosissimo di Pugliapromozione, il rilancio del turismo regionale sarà caratterizzato dalla presenza sui territori: saremo al fianco degli operatori, dei sindaci, delle agenzie turistiche degli info-point per fare in modo che la nostra regione continui ad essere davvero la regione più bella del mondo”.