“La candidatura del professor Pier Luigi Lopalco nelle liste di Emiliano è l’ultimo atto di un film che abbiamo iniziato a vedere qualche settimana fa e noi lo avevamo previsto e denunciato». Il commissario regionale di Forza Italia, Mauro D’attis, spara a zero sulle indiscrezioni a proposito della candidatura dell’epidemiologo che ha coordinato la task force contro il coronavirus.

“I 120 mila euro non erano per coordinare le misure anti Covid ma, evidentemente, per farsi campagna elettorale con i soldi di tutti gli ignari cittadini pugliesi” scrive D’Attis in una nota a proposito del ruolo di Lopalco in merito all’emergenza sanitaria.

“Il virologo ha avuto un prestigioso quanto oneroso incarico dalla Regione per affrontare l’emergenza Coronavirus, ma è sempre più chiaro – prosegue – che abbia utilizzato questa vetrina come trampolino di lancio per le elezioni regionali”.

“Siamo convinti che questo trampolino lo porterà a fare un tuffo di testa, con una sonora bocciatura da parte dell’elettorato non solo per lui, ma anche per Emiliano: i pugliesi sono stanchi di veder sperperare soldi pubblici dal centrosinistra per gli interessi elettorali del presidente e dei suoi sodali. Ancor più considerando che stavolta – conclude D’Attis – hanno sfruttato i riflettori mediatici in un periodo catastrofico per tutti e ben 120 mila euro della Regione”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here