“Il simbolo del mio movimento politico non deve essere affiancato ad altri senza che ci sia la mia autorizzazione”. Il consigliere comunale di Bari, Pasquale Magrone, eletto nelle file della lista Popolari per Bari, e i soci fondatori, Francesco Magrone, Paolo Pate e Dario Amoruso, diffidano dall’utilizzare il simbolo del loro movimento in affiancamento ad altri senza che vi sia stata un’autorizzazione.

Magrone ha tenuto a precisare che “il movimento è attualmente in maggioranza al comune di Bari in modo autonomo da altri movimenti civici regionali che impropriamente vorrebbero intestarsene la paternità e intende continuare a confrontarsi direttamente con il sindaco e i partiti e gli altri movimenti di coalizione, senza poter subire alcuna inopportuna influenza esterna nelle scelte e nella linea politica intrapresa”.

“Da semplice lista civica, dopo l’elezione di Leo Magrone, noi soci fondatori abbiamo registrato il simbolo e il movimento – spiega Francesco Magrone -. Ora c’è chi si trova solo e senza consiglieri comunali a Bari. Per riuscire ad avere seguito, impropriamente usano il simbolo di Popolari per Bari. Adesso basta”.

Magrone, in occasione del Natale ma anche per disconoscere ogni iniziativa riportante impropriamente il simbolo del suo movimento, incontrerà il giorno 20 dicembre alle ore 20 amici e simpatizzanti presso La Petricor in via De Marinis a Bari – Carbonara.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here