Si è tenuto oggi nell’Aula consiliare del Palazzo della ex Provincia, a seguito della consultazione elettorale del 6 ottobre, la prima seduta per la convalida dei 18 consiglieri metropolitani eletti, 14 del centrosinistra, tre del Centrodestra Metropolitano e uno del Movimento 5 Stelle, il secondo nella storia Città Metropolitana di Bari.

Alla Cerimonia ha partecipato anche Antonio Decaro, che ha ovviamente rivolto gli auguri di buon lavoro ai neo consiglieri di una delle più importanti Città Metropolitane del Paese, con oltre 1 milione 200mila abitanti.

Anita Maurodinoia, di Sud al centro, è stata la più suffragata tra tutti gli eletti conquistando il voto di ben 67 delegati: “Sento ancora di più il peso della responsabilità e della gratitudine nei confronti di sindaci e consiglieri comunali, riconoscendo il mio precedente impegno, hanno determinato un risultato straordinario. Idealmente, con le loro proposte e le loro richieste siederanno con me in Aula”.

Maurodinoia si è soffermata sul difetto di rappresentanza territoriale determinato dal sistema elettorale: “Su 41 Comuni della provincia, considerato che 4 degli eletti sono baresi e quelli di Molfetta, Gravina e Monopoli ne hanno eletti 2 per città, solo 12 comuni avranno un proprio rappresentante”

“Si avverte sempre di più la necessità di coinvolgere quei Comuni non rappresentati e per questo motivo ho proposto di riprendere l’idea dei Consigli Itineranti, già collaudati in occasione del 1° consiglio della città Metropolitana di cinque anni fa a Poggiorsini. Dobbiamo far sentire maggiormente la nostra vicinanza ai Comuni – ha concluso – e far capire a quel milione e duecentomila abitanti, che la città metropolitana è una grande occasione di crescita per il territorio”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here