Dopo due mesi di scontri con la maggioranza del centrosinistra, l’assessore all’Agricoltura Leo Di Gioia ha presentato questa mattina le dimissioni dal suo incarico. Il presidente della Regione, Michele Emiliano, perde un importante tassello della sua giunta.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso sarebbe stata la nomina, avvenuta ieri in giunta in assenza dell’assessore, dei due sub commissari dell’Arif, Ferrara e Damiani, non graditi a Di Gioia. I problemi dell’assessorato lo avevano portato già alle dimissioni, poi rientrate. Questa volta pare che siano definitive ed entreranno in vigore da venerdì.

Le polemiche hanno avuto inizio quando Di Gioia dichiarò, in occasione delle elezioni per il rinnovo del Parlamento Europeo, che avrebbe votato per il candidato leghista Massimo Casanova.

“Ringrazio Leonardo Di Gioia per il contributo importante che ha dato in questi anni alla nostra amministrazione alla guida dell’assessorato all’Agricoltura – dichiara il governatore Emiliano -. Non sono stati anni facili, ma sono stati affrontati sempre con grande spirito di servizio e attenzione. Continueremo a lavorare con il comune obiettivo di completare l’attuazione del programma di governo”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here