Antonio Lomoro non si da per vinto e chiede le elezioni comunali tra aprile e giugno del 2019. Il sindaco di Valenzano, dopo la sentenza del Tar del Lazio nella quale è stato assolto dall’accusa di infiltrazioni mafiose all’interno del consiglio comunale, ha tentato di riprendere l’esercizio delle proprio funzioni. Purtroppo però non gli è stato possibile in quanto è stato nominato un commissario prefettizio per la provvisoria gestione dell’ente fino alle prossime elezioni.

Lomoro, sostenuto dagli avvocati Franco Gagliardi La Gala e Giovanni Caponio del Foro di Bari, ha immediatamente scritto al Ministero degli Interni e all’Ufficio Territoriale del Governo di Bari, in ordine all’esecuzione della sentenza n.3101/2019 del Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio.

Nella richiesta il sindaco di Valenzano ha invitato a considerare la Legge n.120/1999 dove si esige che le elezioni dei consigli comunali devono essere rinnovate “per motivi diversi dalla scadenza del mandato e da svolgere nella stessa giornata domenicale compresa tra il 15 aprile ed il 15 giugno del 2019″.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here