“Il regolamento di Polizia Urbana del Comune di Bari è fermo al 1970 e visto che nessuno ha pensato di modificarlo, ci abbiamo pensato noi chiedendo un consiglio monotematico alla Giunta”. Picaro, Caradonna, Carrieri, la De Robertis, De Martino e Romito, assieme al loro candidato sindaco di centrodestra, Pasquale Di Rella, hanno chiesto la convocazione di un consiglio monotematico per cambiare un regolamento vecchio e che non tutela i cittadini.

“L’avrebbe dovuto fare l’assessore alla Polizia urbana, che ricordiamo è il sindaco Decaro, ma invece non è stato fatto nessun cambiamento. Crediamo – sottolinea Carrieri – che sia più giusto aggiungere un’ordinanza sulla prostituzione, sul bivacco, sull’accattonaggio e sul divieto di rovistare nei cassonetti”.

“Vogliamo che venga istituita una guida politica – aggiunge Picaro – probabilmente nella figura di un assessore, che possa far sentire protetto il Corpo di Polizia, che lavora per e non contro i cittadini, che a volte si sentono vessati dalle sanzioni. Il centrodestra ha come priorità la sicurezza urbana”.

“Ci sono alcune zone di Bari a rischio. Al primo posto ci sono sicurezza e ordine, e per ottenerli bisogna attuare una manutenzione in tutta la città. Questa amministrazione – afferma Caradonna – non ha fatto nulla per la sicurezza dei cittadini dopo la sparatoria al Madonnella o l’omicidio al tondo di Carbonara. Ci siamo sostituiti a Decaro per far vedere che anche noi siamo capaci di modificare il regolamento urbano”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here