Da 60 giorni il consiglio comunale di Bari non si riunisce in seduta ordinaria, in questo modo la trattazione degli oltre 140 punti all’ordine del giorno ed è impedita. I consiglieri comunali Michele Caradonna (Fratelli d’Italia) Giuseppe Carrieri (Forza Italia) Michele Picaro (Lega) sono stati in Prefettura per chiedere un incontro urgente al Prefetto. L’impedimento, sostengono, è causato dall’assenza nella conferenza dei capigruppo di alcuni partiti di maggioranza. Il mancato insediamento della conferenza dei capigruppo incide, inoltre, anche sul problema della convocazione così detto Question Time, dedicato alle interrogazioni rivolte al Sindaco e agli Assessori sui problemi della città.

“È comprensibile – dichiarano i tre consiglieri – che non avendo risposte da dare in aula, il consiglio vada deserto ormai da diversi mesi, ma creare ostracismo anche per la convocazione, è un atto di prepotenza insopportabile”.

“Non accettiamo più – hanno aggiunto – che la massima assise cittadina sia strumentalizzata e usata per risolvere i problemi politici di Decaro e delle liste che ancora lo sostengono. Riteniamo che il Prefetto debba intervenire al più presto al fine di consentire il regolare svolgimento delle sedute nonché per impedire ulteriori violazioni del regolamento consiliare”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here