Le dimissioni di Pasquale Di Rella come presidente del Consiglio Comunale, hanno scosso il mondo politico barese. Il sindaco, Antonio Decaro e il Partito Democratico hanno espresso il volere di eleggere, come suo sostituto, il consigliere Marco Bronzini.

Il presidente di Realtà Italia, Giacomo Olivieri, non è d’accordo: “Dopo la nomina di Introna, in sostituzione di Brandi, sarebbe stato più democratico lasciare spazio a rappresentanti delle altre liste. Decaro impone un’egemonia PD a danno degli altri”.

Come Di Rella, anche Olivieri vorrebbe che il posto sia assegnato a un consigliere donna. “I baresi e soprattutto le baresi devono sapere che il centrosinistra si occupa di pari opportunità solo alla vigilia delle campagne elettorali, poi se ne disinteressa e fa prevalere i soliti equilibri tra maschietti”.

“È assordante – continua il Presidente di Realtà Italia – il silenzio delle numerose associazioni che si occupano di questi temi. Mi chiedo come mai nessuna di queste sostenga la proposta di Di Rella”.

“Dopo le elezioni politiche del 4 marzo, – conclude Olivieri – molti consiglieri di maggioranza si renderanno conto che Bari non sopporta più il centrosinistra, il PD, il Sindaco Decaro. Sarebbe il caso, a quel punto, che si dimettessero tutti e risparmiassero alla città altri 15 mesi di agonia”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here