Come abbiamo annunciato ieri, il presidente del Consiglio Comunale Pasquale Di Rella si è dimesso dal suo incarico. “Una decisione sofferta – commenta – presa dopo che durante l’ultima Conferenza dei capi gruppo il centrosinistra platealmente ha votato per l’ennesima volta contro la mia proposta”.

Un rapporto con l’intera maggioranza che ultimamente si è incrinato e che ha incrementato il distacco con il Partito Democratico. “Non importa quale sedia occuperò durante il Consiglio Comunale – afferma Di Rella – ma valuterò tutte le proposte di deliberazione che la giunta porterà all’attenzione oltre, se la maggioranza lo concederà, anche gli ordini del giorno, le risoluzioni, le mozioni, le proposte di deliberazione da parte dei gruppi minori. Tutto ciò che sarà per i cittadini avrà il mio voto favorevole. Tutto ciò che riterrò inopportuno verrà da me bocciato”.

Le dimissioni annunciate già da tempo sono arrivate, ed è chiaro per l’ex Presidente chi dovrebbe prendere il suo posto: “Io vorrei che il mio successore fosse una donna – conclude – alla luce di quanto è successo alla consigliera Melini. La parità di genere deve essere coniugata con fatti concreti e non solo con slogan elettorali”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here