“Ancora una volta si tenta di sottrarre a Bari un asset della città, dopo i tentativi con la Fiera, il Porto, l’Aeroporto, il Tribunale del Lavoro”. Gli esponenti di opposizione Giuseppe Carrieri, Filippo Melchiorre e Fabio Romito commentano così la risoluzione urgente depositata in Consiglio comunale. Oggetto del contendere, con Michele Emiliano, la sede regionale della Protezione Civile: “Con argomentazioni al limite della legalità, il Presidente della Regione Puglia annuncia il trasloco da Bari a Foggia. Incredibile, assurdo, intollerabile anche nei confronti dei lavoratori coinvolti”.

Nei giorni scorsi, infatti, il Governatore della Puglia ha annunciato il trasloco dell’Ente all’interno dell’aeroporto Gino Lisa, a Foggia appunto: “Sistemiamo la base più vicino ai luoghi a maggior rischio sismico, idrogeologico e degli incendi forestali“ aveva detto Emiliano, parlando di quella che a tutti era sembrato più un tentativo di rilancio dello scalo aeroportuale dauno a spese dell’unione Europea che di un trasferimento funzionale e strategico. Sia quel che sia, a Bari l’opposizione non l’ha presa bene. Qui di seguito, il testo della risoluzione depositata da Carrieri, Melchiorre e Romito.

RISOLUZIONE URGENTE
IL CONSIGLIO COMUNALE Dl BARI
-appreso solo da organi di stampa della volontà del Presidente delle Regione Puglia di trasferire la sede regionale della protezione civile, dall’area aeroportuale di Bari a quella di Foggia;

-rilevato che detta volontà decisione non appare supportata da studi-disamine tecnico/logistiche, ma pare adottata al fine dl “utilizzare 14 milioni di euro che altrimenti andrebbero persi stante il divieto di finanziare con soldi dello Stato gli aeroporti, nel mentre realizzando la sede della Protezione civile regionale a Foggia, si sfugge al rischio che l’Unione Europea possa bloccare questo investimento”;

-ricordato che lo statuto comunale e numerose normative nazionali e regionali indicano Bari quale capoluogo di regione, centro urbano deputato, anche per la sua collocazione geografica, ad agire quale polo di riferimento dello sviluppo della Puglia e del Mezzogiorno, ove sono peraltro ubicate le sedi regionali delle principali strutture pubbliche e private;

-considerato che la dislocazione della sede della Protezione Civile Regionale da un punto baricentrico (quale è l’area metropolitana di Bari) a uno molto più decentrato (quale l’area dauna), penalizza l’esigenza di celeri interventi di protezione civile non solo nell’area regionale più popolosa (quella barese), ma anche in quella salentina (di molto più distante da Foggia, rispetto che da Bari);

-ritenuta l’assoluta non condivisibilità, irragionevolezza ed erroneità dell’annunziata scelta.

Tanto premesso

IMPEGNA

il Sindaco di Bari a rappresentare formalmente al Presidente della Regione Puglia l’assoluta contrarietà della preannunziata dislocazione/trasferimento, dall’area aeroportuale di Bari a quella di Foggia, della sede regionale della protezione civile nonché esperire ogni e qualsiasi azione/attività per contrastare siffatte estemporanea decisione. Con invito a riferire al Consiglio Comunale di Bari, quanto posto in essere entro 60 giorni dalla presente risoluzione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here