“Oggi faccio nome e cognome di chi sta rovinando la nostra amata città”. Il consigliere comunale Irma Melini non le manda a dire e, con un post sulla sua bacheca Facebook, attacca frontalmente il presidente del Minicipio 1, Micaela Paparella.

Motivo del diverbio, alquanto acceso, le giostrine del parco in via Suglia che a quanto pare sarebbero “sparite” dal progetto di rifacimento del parco pubblico di via Suglia, in zona Japigia, per essere installate in un altro parco, in zona Sant’Anna.

“Micaela Paparella, supportata da una maggioranza di centrosinistra e dal Sindaco Antonio Decaro – attacca la Melini – ha tolto le giostrine del parco pubblico di via Suglia per metterle in zona Sant’Anna dove vi è già un progetto per un parco pubblico. Visto che è ricompensata da noi cittadini per il suo lavoro quanto un assessore del Comune di Bari – è la provocazione della Melini – propongo a Micaela Paparella di comprare con i nostri soldi che finiscono sul suo conto corrente le giostrine per il Parco pubblico di via Suglia”

“Non c’è stato nessuno scippo di giostrine”. È la pronta risposta del presidente del Municipio 1 che, tra i commenti del post, spiega che si tratterebbe solo di una razionalizzazione degli spazi e dei costi per accontentare il maggior numero di famiglie e consentire a tutti i bambini di poter giocare in aree attrezzate.

: “Evidentemente travolta dall’esuberanza contagiosa di Vittorio Sgarbi, la consigliera Melini si è lanciata in un commento degno del critico d’arte per veemenza e con un pizzico di populismo, che non fa mai male per recuperare qualche like qua e là. La consigliera Melini ignora – sottolinea la Paparella – che vicino al parco di via Suglia sono in corso i lavori per il parco urbano di via Troisi dove è prevista la realizzazione di una vasta area giochi. Avere due aree ludiche a brevissima distanza sarebbe stato uno spreco inutile, pertanto abbiamo deciso di consegnare uno dei due spazi ludici al quartiere Sant’Anna”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here