“Per l’ennesima volta siamo costretti a denunziare il fallimento totale delle strategie del sindaco di Bari riguardo l’Amtab. Una società che da tempo abbiamo detto essere tecnicamente fallita. Un’azienda che andava dismessa e contemporaneamente affidata, salvaguardando il personale, a un soggetto imprenditoriale specializzato nel trasporto pubblico, scelto attraverso una gara europea”. A dirlo in una nota congiunta sono i consiglieri comunali Giuseppe Carrieri (Ic) e Filippo Melchiorre (Fdi An).

“Il sindaco invece – continuano i consiglieri -, testardamente ha voluto: ricapitalizzarla, destinando altri 6 milioni di euro dei baresi, bruciati in pochi anni; ha voluto portare avanti un piano di rilancio che tale non si è dimostrato; ha voluto che continuasse a esser gestita dal Comune nel peggiore dei modi. Con presidenti a mezzo servizio e con nessuna competenza in materia. Con direttori generali a mezzo servizio e in nessun modo capaci di dare una svolta decisiva all’azienda”.

“Oggi l’Amtab non riesce neppure a pagare stipendi con puntualità a dipendenti e fornitori – dicono Melchiorre e Carrieri, in questo caso accodandosi all’idea dei sindacati -. Non ha neppure approvato, in violazione di legge, il bilancio di esercizio 2015. È in totale stato di abbandono gestionale, vista l’assenza del direttore generale, pare tra l’altro destinato ad altri incarichi. Noi che siamo amministratori di questa città ci dissociamo, per l’ennesima volta, dalle scellerate scelte del sindaco e ribadiamo che il trasporto pubblico cittadino è un servizio troppo importante, che non merita d’esser gestito così male e senza alcuna visione”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here